STAGIONE 2021-2022

 

IL CANTO DEI COLORI L’INTERVISTA PERDUTA DI HENRI MATISSE

IL CANTO DEI COLORI L’INTERVISTA PERDUTA DI HENRI MATISSE

9-10 aprile 2022

Reggio Iniziative Culturali S.r.l.
IL CANTO DEI COLORI L’INTERVISTA PERDUTA DI HENRI MATISSE
voce recitante Sandro Lombardi
pianoforte Antonio Ballista
testo Maria Antonietta Centoducati
musiche Debussy, Milhaud, Satie, Poulenc

 

“Tutti i colori cantano insieme; hanno la forza necessaria per creare il coro. È come un accordo musicale” Henri Matisse

Nel 1941, a 72 anni, convalescente dopo una complessa operazione chirurgica, Henri Matisse rilascia una lunga intervista al critico Pierre Courthion lasciandosi andare a ricordi e racconti sugli argomenti più disparati: i suoi primi anni a Parigi, i suoi rapporti con Renoir, Cézanne e Pissarro, le collaborazioni con Diaghilev e i Balletti russi, i viaggi, le riflessioni sulla sua opera e sul suo modo di concepire e vivere l'arte. Matisse rielabora il testo più e più volte, ma al momento della pubblicazione ritira il suo consenso, giudicando i contenuti troppo intimi e privati. A 150 dalla nascita del Maestro, da quell’intervista – smarrita per oltre settant'anni e tornata recentemente alla luce grazie agli eredi Matisse – nasce uno spettacolo in cui, grazie all’attore Sandro Lombardi, la viva voce di Henri Matisse prende corpo, affiancata e sostenuta dalle musiche di Poulenc, Saint-Saens, Godard e altri magistralmente eseguite al pianoforte dal M° Antonio Ballista.

Il Canto dei Colori ripercorre le tappe essenziali della vita e della poetica di questo straordinario artista, esponente del Fauvismo e maestro indiscusso del colore. Se c’è un pittore che ha fatto parlare, cantare e finanche danzare i colori, questi è stato senz’altro Henri Matisse. L’amore per il “colore puro, luminoso, smagliante” fu una delle peculiarità del suo durevole e ininterrotto cammino artistico e indubbiamente, i suoi dipinti emanano tutt’oggi una rassicurante “joie de vivre”, come recita il titolo di uno dei suoi lavori più emblematici. Lo spettacolo accompagna lo spettatore nelle pieghe più intime e profonde della personalità di Matisse senza tralasciare le sue opere (proiettate durante lo spettacolo) in un percorso che mette insieme Arte, Musica e Teatro. Musica, parole e immagini scorrono e si fondono sul palcoscenico in una sorta di caleidoscopico testamento spirituale, una confessione informale nella quale il grande artista racconta la sua idea di pittura, la sua estetica del colore, le tappe del suo itinerario nell'arte.

 

 
Lo spettacolo si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-Covid con obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata della rappresentazione.
Sarà possibile entrare in sala solo se in possesso di green pass secondo le disposizioni del decreto legge 23 luglio 2021 n. 105 e salvo le eccezioni previste dalla normativa vigente e debitamente documentate.

 

ORARI
sabato ore 20.30
domenica ore 18.00

 

BIGLIETTI

18€ intero
15€ ridotto convenzionati / over 65
12€ ridotto under 30 e carta Feltrinelli/Ubik

 

VAI ALLA BIGLIETTERIA

 


Stampa